giovedì 25 settembre 2014


L’indicativo trapassato prossimo è un tempo composto che descrive uno stato/fatto anteriore ad altri, già collocati nel passato.

In genere lo stato o l’evento anteriori sono esplicitati da una preposizione reggente che può presentare tutti i tempi del passato, a eccezione del trapassato remoto:

  • il passato remoto: S’imbufalì perché gli avevano consegnato dei disegni orribili;
  • il passato prossimo: Ho raccolto in fretta le sue carte lo avevano convocato in prefettura;
  • il presente storico: Si siede e mangia con gusto l’uva che aveva raccolto all’alba;
  • l’imperfetto: Da bambino piangevi se non avevi risolto il problema primo degli altri.


Si osservi che il trapassato prossimo può sostituire l’imperfetto conativo (Per poco non mi era venuto addosso) e l’imperfetto di modestia (Avevo telefonato per farle un salutino) se l’azione si riferisce al passato.


Come si forma il trapassato prossimo?



Esercizi: 12 - 3
Categories:

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Impariamo italiano!