sabato 31 dicembre 2016


La Grammatica italiana di base spiega in maniera chiara e ben strutturata come è fatta la nostra lingua, le regole che la governano e le eccezioni che la caratterizzano, sia nell'ambito della lingua scritta e formale, sia in quello del parlato e dello standard. Lo fa con parole semplici, con uno stile conciso e attraverso frequenti esempi, senza rinunciare all'approfondimento e alla completezza. È una grammatica adatta per lo studio, per chiarire dubbi e per colmare lacune. Questa terza edizione si arricchisce di numerosi esercizi, efficaci per un ripasso mirato e utili anche a un pubblico straniero con un livello di italiano medio-alto. Gli argomenti trattati nella Grammatica italiana di base sono: suoni e lettere; l'articolo; il nome; gli aggettivi qualificativi; gli aggettivi pronominali; i pronomi personali, relativi, allocutivi, doppi; il verbo; l'avverbio; la preposizione; la congiunzione; l'interiezione; la frase semplice; la frase complessa; la formazione delle parole. Gli esercizi in questo libro possono essere svolti anche online, al sito dizionaripiu.zanichelli.it/eliza/grammatica_italiana_base. A questo indirizzo sono inoltre disponibili ulteriori esercizi trasversali.

Acquista il libro su Amazon



venerdì 30 dicembre 2016


Nello studio, nel lavoro e nella vita privata, parlare bene è forse il fattore più importante per ottenere ciò che vogliamo. È attraverso la parola che il nostro pensiero si costruisce, e poi si trasmette. Questo libro insegna a evitare errori e cadute di stile nell'uso della grammatica italiana e dei termini stranieri o specialistici, guida a scegliere i modi di esprimersi più adatti nelle diverse circostanze, svela i trucchi della persuasione e della comunicazione efficace. Non mancano parti dedicate ai modi con cui si dialoga per iscritto oggi attraverso gli strumenti tecnologici, come le chat e gli sms.

mercoledì 28 dicembre 2016

Acquista il libro su Amazon

Non azzeccare un congiuntivo non lo si perdona ed è per questo che bisogna saperlo. Finalmente un libro che insegna congiuntivi e condizionali evitando gli approcci scolastici, con un metodo immersivo semplice, basato su letture, esempi e paradigmi per imparare ad andare a orecchio e istintivamente, nello stesso modo in cui si può essere intonati anche senza conoscere la teoria musicale.

Un'opera nata dall'esperienza sul campo attraverso lezioni per adulti e per stranieri. E funziona!

Meglio dire penso che è o penso che sia? Perché si dice prima che fosse ma dopo che era? Si può dire se sarebbe? Nei periodi ipotetici mai, anche se sarebbe possibile in altri casi!

Acquista il libro su Amazon



venerdì 16 dicembre 2016



Esprimersi in buon italiano è il miglior biglietto da visita in tante occasioni: a scuola, nel lavoro, negli incontri di tutti i giorni. Ma che cosa vuol dire usare un linguaggio corretto? Per rispondere a questa domanda, gli autori hanno raccolto le regole essenziali di un discorso e uno scritto in perfetta forma. Con semplicità e con l'aiuto di molti esempi, spiegano come mettere gli accenti e la punteggiatura al posto giusto, come evitare le trappole dell'ortografia, come destreggiarsi fra congiuntivi e condizionali. I due linguisti incoraggiano a adoperare con sicurezza parole nuove o poco frequenti, come avvocata, ministra e altri nomi di professioni al femminile (ancora guardate con diffidenza benché impeccabili dal punto di vista grammaticale) e a tenersi invece alla larga dalle mode e dalle frasi fatte. E infine smascherano l'artificiosità e l'inutilità di cattivi modelli molto diffusi: il burocratese, l'aziendalese, l'itanglese e lo scolastichese. Chi li usa dice "effettuare" invece di "fare", chiama "team" il proprio gruppo di lavoro, nasconde i tagli della spesa dietro una spending review e corregge "passare le vacanze" in "trascorrere l'estate".

mercoledì 7 dicembre 2016

Di grammatica non si muore
Una breve raccolta di consigli per "parlare e scrivere meglio e per comunicare in maniera più chiara ed efficace", che non pretende di essere una guida esaustiva ai "non errori", ma solo un prezioso strumento per trasformare gli sbagli in un "tesoretto", in un percorso positivo e formativo. In sintesi, un vero e proprio manuale di grammatica "per quelli che la grammatica l'hanno sempre odiata". Con promessa dell'autore di "rimborso garantito al primo sbadiglio".

domenica 27 novembre 2016

sabato 26 novembre 2016


Vi presentiamo i principali avverbi e locuzioni avverbiali di tempo, quantità, luogo e frequenza.




Avverbi di tempo

ieri ▶ Ieri mattina pioveva.
oggi ▶ Che giorno è oggi?
domani ▶ Domani è sabato.
prima ▶ Prima aveva i capelli neri.
dopo ▶ Poi studia, dopo giocherai!
presto ▶ A presto!
tardi ▶ La sera vado a letto tardi.

Avverbi di tempo (frequenza):

sempre ▶ Bevo sempre acqua gasata.
normalmente ▶ Normalmente non lavoro di domenica.
di solito ▶ Di solito a quest'ora è sempre in casa
di frequente ▶ Viene molto di frequente a cena da noi.
frequentemente ▶ Usciamo insieme frequentemente.
sovente ▶ Si assentava molto sovente dal paese.
spesso ▶ Leggo spesso romanzi gialli!
qualche volta ▶ Qualche volta ascolto musica rock.
ogni tanto ▶ Ogni tanto vado a correre lungo il fiume.
raramente ▶ Vado raramente al cinema.
non... quasi mai ▶ Non guardo quasi mai la televisione.
non... mai ▶ Non vado mai allo stadio.


sabato 19 novembre 2016

Ti prendo e ti porto via, di Niccolò Ammaniti
A Ischiano Scalo il mare c'è ma non si vede. In questa periferica maremma di paludi e zanzare, di bar e casette affacciate sul nulla di una strada provinciale si svolgono due storie d'amore. Pietro e Gloria sono due ragazzini. Lei è figlia di un direttore di banca, è sveglia, bella e sicura di sé. Lui è figlio di un pastore psicopatico, è introverso, sognatore, e la vittima preferita dei bulli del paese. Graziano Biglia è tornato a Ischiano, con la sua fama di chitarrista sciupafemmine e il cuore spezzato da una cubista. Qui conosce la professoressa Flora Palmieri, una donna sola e misteriosa che ha rinunciato alla propria vita per prendersi cura della madre. E tra i due, in apparenza lontani come i pianeti di due galassie, nasce un'attrazione. Una folla di creature strambe e grottesche si muove attorno ai protagonisti, come nella scia di un vento elettrico e vorticoso.

Acquista il libro su Amazon




In questo romanzo Niccolò Ammaniti va al cuore della sua narrativa, con una storia tesa e dal ritmo serrato, un congegno a orologeria che si carica fino a una conclusione sorprendente: e mette in scena la paura stessa. Michele Amitrano, nove anni, si trova di colpo a fare i conti con un segreto cosi grande e terribile da non poterlo nemmeno raccontare. E per affrontarlo dovrà trovare la forza proprio nelle sue fantasie di bambino, mentre il lettore assiste a una doppia storia: quella vista con gli occhi di Michele e quella, tragica, che coinvolge i grandi di Acqua Traverse, misera frazione dispersa tra i campi di grano. Il risultato è un racconto potente e di assoluta felicità narrativa, dove si respirano atmosfere che vanno da Clive Barker alle Avventure di Tom Sawyer, alle Fiabe italiane di Calvino. La storia è ambientata nell'estate torrida del 1978 nella campagna di un Sud dell'Italia non identificato, ma evocato con rara forza descrittiva. In questo paesaggio dominato dal contrasto tra la luce abbagliante del sole e il buio della notte, Ammaniti alterna, a colpi di scena sapienti, la commedia, il mondo dei rapporti infantili, la lingua e la buffa saggezza dei bambini, la loro tenacia, la forza dell'amicizia e il dramma del tradimento

Acquista il libro su Amazon



In queste lavagne, tratte dalla nostra pagina di Facebook, spieghiamo l'uso delle preposizioni con il verbo ANDARE.




In questa lavagna, tratta dalla nostra pagina di Facebook, spieghiamo le regole d'uso della preposizione DA.


In questa lavagna tratta dalla nostra pagina di Facebook, presentiamo esempi d'uso di verbi che reggono la preposizione DA.



giovedì 17 novembre 2016


Per ripassare, consolidare e arricchire le conoscenze lessicali. Utili sia per lo studio in autoapprendimento, sia per l'utilizzo in classe. I quaderni sono suddivisi in 20 brevi capitoli, ognuno dei quali presenta un'unità tematica. Le parole e le espressioni sono presentate ed esercitate in brevi testi o dialoghi oppure in attività di abbinamento o di classificazione in base alle affinità di significato. Seguendo le indicazioni del QCER, i temi selezionati per il quaderno 1 (A2/B1) sono relativi agli ambiti di immediata rilevanza per la comunicazione su argomenti familiari e quotidiani. Uno spazio è dedicato ai modi di dire e alle espressioni idiomatiche e, sempre, alle "collocazioni'' con una o più attività, concentrando l'attenzione, in particolare, sull'alta probabilità di particolari combinazione tra vocaboli (verbo + sostantivo, sostantivo + sostantivo, ecc.) in frasi di uso frequente nell'ambito tematico e comunicativo del capitolo. Chiudono il quaderno, in Appendice, le soluzioni degli esercizi e l'elenco, in ordine alfabetico, dei vocaboli, con l'indicazione del capitolo in cui compaiono per la prima volta.

lunedì 14 novembre 2016



Eserciziario, completo ed efficace, interamente dedicato allo studio dei verbi italiani.
Attraverso un agile percorso didattico, basato su schede chiare ed essenziali e su esercizi vari e stimolanti, lo studente viene guidato alla scoperta dei tempi e dei modi verbali della lingua italiana.
Dalle forme regolari e irregolari del presente indicativo all’uso del passato prossimo e dell'imperfetto, dai “trucchi” per la corretta scelta degli ausiliari ai “segreti” del congiuntivo, dalla concordanza dei modi e dei tempi alle particolarità dei verbi fraseologici, il testo affronta molti degli argomenti di solito considerati critici dagli stranieri che studiano la lingua italiana, fornendo strategie di apprendimento e utili consigli.
Il testo si indirizza a studenti di livello elementare, intermedio e avanzato ed è organizzato secondo unità di difficoltà progressiva.
Le schede presentano i vari tempi verbali sia da un punto di vista morfologico (mettendo in rilievo le particolarità delle forme) sia da un punto di vista funzionale (chiarendone le ragioni d’uso). Gli esercizi, oltre ad “allenare” lo studente nell’uso dei verbi, offrono una grande quantità di informazioni sull’Italia.
Giochi, quiz e test arricchiscono l’offerta del testo, contribuendo a disegnare un percorso didattico vario ed originale.
Delle utili tavole di consultazione e le soluzioni di tutti gli esercizi completano il volume.


domenica 13 novembre 2016


Questo libro si rivolge ad un pubblico ampio, soprattutto a studenti stranieri dal livello B1 al livello C2, ma anche a parlanti madrelingua che volessero rinfrescare o sistematizzare conoscenze implicite sul congiuntivo. Adatto per la classe o in autoapprendimento. Spiegazioni chiare e accessibili e le chiavi, consultabili on-line, per verificare il proprio livello di conoscenza. Suddivisione in piccoli capitoli dedicati ai singoli usi del congiuntivo che danno la possibilità di scegliere, orientandosi con facilità, ciò che si vuole davvero conoscere, approfondire o praticare. Tutti gli usi del congiuntivo sono documentati da un vasto repertorio di piccoli testi tratti da molteplici fonti: stampa, letteratura, pubblicità e soprattutto canzoni, con molti esempi riferibili sia alla lingua parlata sia a quella scritta. Il libro è fortemente orientato alla pratica e presenta un'ampia gamma di esercizi di varia tipologia, legati ai singoli casi d'uso del congiuntivo e, pertanto, graduabili a seconda del livello degli apprendenti e del tempo a disposizione.

Acquista il libro su Amazon

venerdì 11 novembre 2016

Acquista il libro su Amazon
Una grammatica completa ed esemplare che illustra la lingua italiana moderna dell'uso scritto e dell'uso parlato sorvegliato, dalla fonologia alla morfologia, dalla sintassi alla formazione delle parole. Le caratteristiche che hanno assicurato a questo libro, fin dalla prima edizione (1989), ampi consensi da parte dei lettori sono l'esposizione chiara e nello stesso tempo attenta alla precisione scientifica; il sistematico ricorso a esempi scritti, letterari e non letterari; i numerosi riferimenti alle fasi antiche dell'italiano; la garbata normatività, volta non a vietare o a condannare ma a suggerire un uso più consapevole dei vari registri linguistici. Completa l'opera un glossario che illustra termini ed espressioni propri della linguistica, della retorica, della stilistica.

giovedì 10 novembre 2016




Questa nuova edizione di Magari propone due volumi divisi per livelli (B2 per il primo volume e C1/C2 per il secondo) ognuno dei quali include le attività per la classe e anche gli esercizi.
I contenuti sono stati rinnovati e arricchiti. In particolare:
  • alcune unità, i cui temi erano considerati non più attuali, sono state sostituite con unità completamente nuove;
  • altre unità sono state riviste e aggiornate;
  • alla fine di ogni unità è stata inserita una sezione video con attività didattiche da svolgere in classe utilizzando i filmati disponibili on line sul sito dedicato al libro;
  • i due volumi sono stati adattati per configurarsi come la logica continuazione di Domani, con cui condividono la stessa metodologia.
NUOVO Magari è particolarmente indicato per quegli studenti che, già in possesso di una discreta conoscenza dell’italiano (livello B1), vogliano rinfrescaree perfezionare la loro competenza arrivando a un livello più alto (C2).
Infatti affronta lo studio di forme, costrutti sintattici, stilemi molto diffusi nella lingua e generalmente poco trattati nei testi d’italiano per stranieri. Approfondisce inoltre argomenti più elementari e già noti, inquadrandoli da un diverso punto di vista.
Il corso si caratterizza per un forte taglio culturale, con divisione delle unità in cinque macro-aree tematiche (Geografia, Società, Arti, Lingua, Storia), attraverso le quali viene delineato un profilo ricco, articolato e non banale dell’Italia di ieri e di oggi.


Acquista il libro su Amazon



domenica 6 novembre 2016



Da zero a cento presenta un’ampia gamma di test a punti per valutare la conoscenza della lingua italiana, con riferimento ai 6 livelli del Quadro Comune Europeo (da A1 a C2).

I test, graduati secondo una difficoltà progressiva, permettono allo studente di “mettersi alla prova” in italiano, in una gustosa e motivante sfida con la lingua, e di verificare il proprio livello di conoscenza in modo immediato grazie ai punteggi.

Ogni test comprende più esercizi (riempimento integrato, cloze mirato, scelta multipla, incastro di battute, trasformazione, ecc.) e si propone di verificare le varie competenze (comunicativa, testuale, socioculturale, grammaticale, ecc.) in maniera integrata.

Oltre a esercitare lo studente nell’uso della lingua, i test forniscono numerose informazioni e curiosità sulla storia, la cultura, le abitudini e le tradizioni italiane.

Il volume è utilizzabile come libro di test ma anche come quaderno di esercizi.

Il sistema di punteggi e le chiavi in fondo al volume ne consentono l’uso sia in classe che a casa in autovalutazione.


Acquista il libro su Amazon



L'utilizzo della virgola è consigliabile in tutti quei casi nei quali vi possano essere ambiguità di lettura.

È bene inserire la virgola dopo le congiunzioni infatti, di fatto, in effetti, in realtà:

  • Non occorre che mi aspetti alzata. Infatti, penso di fare tardi.

e prima delle congiunzioni ma, tuttavia, però, anzi, anche se, benché, giacché, poiché, per quanto, quando, sebbene, mentre:

  • Sono corso per arrivare a casa sua, ma lui era già uscito. 
  • Ho cercato di convincervi, tuttavia è stata fatica sprecata.

Consigliabile anche dopo un avverbio o un'espressione avverbiale:

  • Certamente, lo farò subito, signore.




sabato 5 novembre 2016


La Grammatica d’uso della lingua italiana è un manuale di pronto utilizzo, con una chiara e semplice spiegazione dei contenuti teorici, finalizzato a un uso corretto della lingua italiana e all’acquisizione di un’immediata competenza comunicativa. Il volume si rivolge a studenti stranieri di livello A1-B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (livello elementare-intermedio).

Il testo è suddiviso in 95 unità, ciascuna delle quali affronta un singolo argomento grammaticale su una doppia pagina. Sulla pagina di sinistra lo studente trova la spiegazione della regola attraverso una presentazione grafica di immediata comprensione, inserita in un contesto comunicativo e corredata di frasi esemplificative; sulla pagina di destra, invece, è presente una vasta gamma di esercizi. Ogni dieci unità sono inoltre proposti degli esercizi di riepilogo, per verificare i progressi raggiunti.
A fine volume sono a disposizione dello studente: la sezione Prove CELI con esempi di test per il Certificato di lingua italiana; le Note di fonetica che offrono un quadro sintetico delle regole di pronuncia dell’italiano; gli Esercizi di fonetica per esercitarsi nella pronuncia e nell’ortografia; un’Appendice con tabelle riepilogative sui principali elementi di grammatica, con particolare attenzione agli aspetti irregolari (verbi, formazione dei nomi ecc.).


Accompagna il volume un CD-Audio con esercizi che aiutano il lettore a imparare la pronuncia e l’intonazione, e con attività di comprensione.

Il manuale può essere utilizzato sia come strumento di supporto al libro di testo in classe sia per lo studio autonomo; in tal senso il fascicolo delle soluzioni, venduto separatamente, consente un’immediata verifica del corretto svolgimento degli esercizi.

venerdì 4 novembre 2016


Un testo per acquisire consapevolezza delle regole che governano la lingua italiana seguendo un processo graduale e di consolidamento.

  • Osservazione delle strutture grammaticali su testi diversi per genere e contenuto
  • Presentazione graduale degli argomenti grammaticali
  • Le principali funzioni comunicative
Una grammatica per apprendenti dell'italiano come lingua seconda o straniera, per riflettere e approfondire la consapevolezza delle scelte di uso, che si effettuano a livello di testo, frase, forme e strutture, man mano che si costruisce e si sviluppa la propria competenza comunicativa. Il testo descrive e dà indicazioni d'uso delle diverse strutture grammaticali in una successione che tiene conto del processo graduale di consolidamento delle competenze. Attiva strategie guidate di riflessione sulla lingua attraverso l’osservazione del fenomeno linguistico e la successiva individuazione ed esplicitazione delle regole.
L’osservazione è guidata su testi appartenenti a diversi generi testuali, a diversi ambiti d’esperienza e graduati per complessità morfologico-sintattica e per lunghezza. I testi sono scelti per dare un’immagine della cultura italiana e sono esemplificativi di diversi generi testuali (pubblicità, radiogiornale, cronaca giornalistica, recensione, testo letterario ecc.).


La grammatica è suddivisa in 30 unità di lavoro, scandite dai diversi argomenti grammaticali, partendo dalla fonologia e dall’ortografia, per passare in successione alla morfologia, alla sintassi della frase e quella del periodo.


Ogni argomento è articolato in due livelli riferiti ai livelli di competenza del QCE, fino ad arrivare al livello B2.


lunedì 31 ottobre 2016


La "Grammatica di riferimento dell'italiano contemporaneo" si presenta come una sintesi dei risultati più avanzati ottenuti dalla ricerca linguistica italiana nel campo della produzione di grammatiche scientifiche, di grammatiche scolastiche e di grammatiche per stranieri: intende descrivere le strutture grammaticali e sintattiche dell'italiano attuale in modo completo e scientificamente rigoroso, e al tempo stesso chiaro e accessibile a tutti. Le nozioni teoriche sono ridotte al minimo indispensabile e i termini tecnici sono quasi del tutto abbandonati; delle partizioni tradizionali si conservano solo quelle realmente utili nella pratica dell'italiano parlato e scritto. In fondo all'opera, un capitolo che raccoglie 80 schede di sintassi recupera, per il lettore meno aperto alle novità, le nozioni tradizionali di sintassi della frase e del periodo (soggetto, predicato, complemento, proposizione principale, tipi di proposizioni subordinate ecc.), mentre un ricco e particolareggiato indice analitico consente di individuare tutti gli argomenti trattati. Infine, un capitolo illustra come si costruiscono oltre 1 600 verbi italiani, da abbandonare a zoppicare. Consultando la lista delle reggenze il lettore assume che si può "adempiere il proprio dovere" ma anche "adempiere al proprio dovere"; che è possibile "allearsi a qualcuno" ma anche "allearsi con qualcuno"; che una certa pratica può "afferire all'ufficio reclami" mentre non può "afferire l'ufficio reclami", e così via.

Acquista questo libro su Amazon



Impariamo italiano!